Artemide

Artemide è forse, insieme a Ecate, la dea che intrattiene il rapporto più profondo con il mondo femminile. ⁣
Il suo dominio è la natura selvaggia dei boschi, dove vive insieme al suo seguito di ninfe, figlie di Oceano e del fiume Amnisos. ⁣
Con l’arco e le frecce realizzate per lei dai Ciclopi e una muta di cani feroci donatale dal dio Pan, trascorre le sue giornate a cacciare e a inseguire le sue prede. Animali, certo, ma anche uomini che, spinti da curiosità e desiderio, osano presentarsi al suo cospetto, come lo sventurato Atteone, prima trasformato in un cervo dalla dea e poi ucciso dei suoi stessi cani.

Artemide appare, talvolta, come una divinità legata al parto fino a essere identificata con la dea Ilizia. Ovunque una donna partorisca, lì si trova Artemide, alla quale appartengono la vita e la morte della partoriente. ⁣
Forse per il suo essere protettrice delle partorienti o in quanto signora degli animali e della natura selvaggia, Artemide diviene anche una dea della fecondità. ⁣

Alcuni miti fanno risalire a lei la figura di quelle che, nel corso dei secoli, vengono identificate come streghe. Come è evidente, sono diversi gli elementi che i miti hanno finito per attribuire sia a Ecate che ad Artemide, due divinità profondamente legate al mondo femminile. ⁣

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: